Francesca Laino

Appassionata d’arte fin da bambina, ho sempre cercato il senso tattile delle cose, stimolata anche dalla passione trasmessa da mio padre.
Dal 2014 al 2019 ho seguito i corsi presso l’Accademia di Belle Arti di Lecce che mi hanno permesso di affinare la tecnica nell’ambito dell’arte figurativa e non solo.
L’ ispirazione per creare la trovo anche fotografando perché credo profondamente nel guardare e non nel vedere.
Penso che oggi un’artista non possa tralasciare lo studio della storia e della critica d’arte in quanto le immagini si nutrono e si trasformano nel contesto storico-sociale in cui si vive.
Ho sperimentato quasi tutte le tecniche di espressione artistica: dall’incisione grafica al body painting, ma al momento prediligo la pittura ad olio, ad acrilico e la grafite.
La mia vena artistica trova spazio anche in cucina e in lavoretti per l’infanzia.
Non mi piace racchiudere la mia aspirazione citando qualche artista in particolare, in quanto amo profondamente sia l’arte di Antonello da Messina, così come di Caravaggio, Bosch spaziando da Franz Kline a Jannis Kounnelis.

Galleria opere in evidenza